PROGETTI

Sportello di volontariato

Lo sportello è aperto tutti i venerdì dalle ore 10.15 alle 12.15 presso la Biblioteca dell’Istituto. Giornata del volontariato

Si tratta di una giornata, divenuta tradizione del nostro istituto, nella quale le organizzazioni di volontariato attive sul territorio incontrano gli studenti delle classi terze per presentare le proprie attività. e coinvolgerli in esse.

Precocemente

Si tratta di un progetto di salute mentale promosso dalla ASST Salvini di Garbagnate che si rivolge alle classi IV che persegue gli obiettivi di contrastare la discriminazione legata al fenomeno della malattia mentale, di informare sui più diffusi disturbi psichici e far conoscere i servizi dedicati a tale problematica e le modalità di accesso a essi.

PROGETTAZIONE EXTRACURRICOLARE Progetti del Piano di Miglioramento

Progetto 1: Pre-Accoglienza e Continuità Alunni BES

Destinatari: alunni con Bisogni Educativi Speciali

Obiettivi formativi ed educativi:

  • favorire un clima di accoglienza e di apertura verso l’altro;
  • motivare, guidare e sostenere il percorso scolastico del particolare alunno ;
  • promuovere qualsiasi iniziativa di comunicazione e di collaborazione tra scuola ed Enti territoriali coinvolti (Comune, ASL, Provincia, cooperative, Enti di formazione);
  • prevenire il disagio e promuovere l’inserimento nel nuovo ambiente;
  • permettere una socializzazione interna ed esterna alla classe;
  • permettere a insegnanti di sostegno e a docenti curricolari di conoscere e valutare i Bisogni educativi speciali propri degli alunni neoiscritti che hanno presentato una certificazione di BES;
  • dare agli allievi la precisa sensazione di sentirsi già parte dello spazio ospitante;
  • definire delle prassi condivise all’interno dell’istituto, di carattere:
  • amministrativo e burocratico (documentazione necessaria)
  • comunicativo e relazionale (prima conoscenza)

¨    educativo – didattico ( assegnazione alla classe, accoglienza,   coinvolgimento del CDC)

  • sociale (eventuali rapporti e collaborazioni con il territorio). Indicatori di risultato:

Il monitoraggio delle azioni è finalizzato ad individuare l’efficacia degli interventi in merito a:

  • vantaggi conseguiti/conseguibili;
  • progressi raggiunti dai destinatari;
  • difficoltà e punti di debolezza riscontrati nella realizzazione e nell’avvio delle attività;
  • stato di avanzamento delle attività e coerenza con la tempistica prevista;
  • adeguatezza delle risorse messe a disposizione;
  • coerenza delle informazioni raccolte con quanto pianificato,
  • eventuale revisione del programma di partenza.

Risultati attesi :

Prevenzione e/o riduzione del disagio attraverso interventi tempestivi e adeguati;

Riduzione dell’abbandono scolastico;

Successo formativo.

Progetto 2: Pass (Protocollo di accogloglienza studenti stranieri)

Destinatari: studenti non italofoni o con un livello di competenza linguistica non adeguata al percorso scolastico.

Obiettivi formativi ed educativi:

  • accogliere e promuovere l’integrazione degli alunni stranieri;
  • garantire il successo formativo a tutti gli alunni;
  • facilitare l’acquisizione dell’italiano come lingua per comunicare e facilitare l’acquisizione dell’italiano come lingua dello studio;
  • costituire relazioni con le famiglie, italiane e non, attraverso occasioni di reciproca collaborazione;
  • favorire le capacità di orientamento scolastico e professionale con specifiche attività di raccordo;
  • valorizzare la cultura del paese di provenienza nel rispetto dei diritti dell’uomo e dello studente;
  • favorire la conoscenza e lo scambio tra lingue e culture diverse.·

Indicatori di risultato: (vedi progetto 1)

Risultati attesi :(vedi progetto 1)

Progetto 3: La classe capovolta

Destinatari: tutti gli studenti

Obiettivi formativi ed educativi:

  • Creare un ambiente coinvolgente nel quale gli studenti possano:
  • accrescere e valorizzare il tempo in cui sono a contatto con i loro insegnanti;
  • assumersi la responsabilità del proprio apprendimento;
  • imparare a lavorare in gruppo senza che nessuno venga lasciato indietro;
  • Fondere l’istruzione diretta e l’apprendimento costruttivista.
  • Incentivare ed aiutare gli studenti meno bravi, meno motivati o semplicemente, più lenti nel lavoro.
  • Consentire a tutti gli studenti di usufruire di un insegnamento personalizzato esprimendo le proprie caratteristiche e potenzialità

Indicatori di risultato:  (vedi progetto 1)

Risultati attesi :(vedi progetto 1)

Progetto di potenziamento delle metodologie laboratoriali

Destinatari: Tutti gli studenti

Laboratorio artistico permanente

Con delibera n. 383 del 27/11/2015, il Consiglio di Istituto approva la trasmissione al MIUR del progetto.

Progetti di potenziamento delle competenze digitali

Programmare on line con Moodle

Destinatari : docenti e studenti.

L’obiettivo è dare l’opportunità ai destinatari di acquisire padronanza nell’utilizzo della piattafoma Moodle, uno strumento che permette procedure didattiche innovative: organizzare e gestire corsi e lezioni in rete (e-learning, blended learning o autoapprendimento), condividere materiali, elaborare e correggere verifiche, seguire gli studenti anche fuori dall’orario di servizio.

Benessere digitale

Destinatari: docenti e studenti delle classi II

Il progetto proposto dall’Università degli studi di Milano – Bicocca mira a sviluppare la consapevolezza digitale degli alunni, cioè le capacita di valutare le informazioni, di creare contenuti, di stabilire buone relazioni online. Ciò significa anche sicurezza, problem solving e digital vell-being: la capacità di non farsi travolgere dalla “sovrabbondanza comunicativa”, per esempio con un uso non ragionato dello smartphone.

Progetti di potenziamento delle competenze in lingua straniera

Progetto Lingue e certificazione Trinity

Destinatari: studenti del biennio e del triennio.

All’interno delle varie possibilità offerte dal progetto, la nostra scuola, partendo da un attento esame delle necessità emerse nelle classi, si è orientata verso il potenziamento dell’insegnamento della lingua straniera curricolare per l’apprendimento di competenze pragmaticocomunicative

Il Progetto Lingue costituisce il proseguimento del “Progetto Lingue 2000” attivato dal Ministero nel 1998 presso tutte le scuole di ogni ordine e grado, con l’obiettivo di sviluppare l’insegnamento/apprendimento di almeno una lingua straniera dalla scuola materna fino all’ultimo anno dell’istruzione secondaria di 2° grado e di offrire l’opportunità per lo studio di una seconda lingua straniera a partire dal primo anno della scuola secondaria di primo grado. Il D.M. 251/98 autorizza un programma nazionale di sperimentazione entro il quale si può collocare l’attuazione graduale del progetto Lingue 2000 nel rispetto delle specificità dei vari ordinamenti.

Metodologie

Il progetto introduce i seguenti aspetti di innovazione:

  • costituzione di gruppi di apprendimento omogenei per livello di competenza e composti da non più di 15 allievi;
  • suddivisione della didattica in moduli di breve durata;
  • possibilità di ottenere certificazioni dei livelli di competenza raggiunti (misurati secondo la scala globale di riferimento del Consiglio d’Europa) rilasciate da Enti certificatori riconosciuti e accreditati a livello internazionale. La certificazione d’idoneità è riconosciuta presso molte facoltà universitarie italiana e europee, così
  • Nel nostro Istituto la scelta si à orientata verso una certificazione delle abilità orali, certificate dall’ente Trinity di Londra.Dall’esperienza maturata negli anni passati e dalle richieste avanzate dalle Università è emersa l’esigenza di ampliare l’offerta formativa alla certificazione delle quattro abilità (read, write, listen, speak). Pertanto, ci si prefigge l’attivazione di tre corsi:

    1.uno/due per il livello B1 – il potenziamento delle abilità parlato/ascolto (certificazione Trinity GESE 5-6 );

    2.uno/due per il livello B1 – potenziamento delle quattro abilità (certificazione Trinity ISE I).

    3.un corso per livello B2 –potenziamento delle quattro abilità (certificazione Trinity ISE II) I corsi sono tenuti da docenti esterni di lingua madre.

    Per ciascun corso si prevedono 20 ore di lezione.

    Stage linguistico in Gran Bretagna

    Destinatari: studenti delle classi II, III, IV

    Il progetto offre agli studenti l’opportunità di approfondire la conoscenza della lingua inglese attraverso uno stage di studio presso una scuola internazionale con insegnanti inglesi della durata di 8 giorni e attraverso il contatto diretto con la quotidianità e con la cultura anglosassone grazie all’ospitalità presso famiglie inglesi selezionate e alle visite dei musei e dei monumenti del luogo. L´obiettivo è quello di potenziare le abilità comunicative in lingua inglese e di offrire l´opportunità di fare contemporaneamente un´esperienza culturale. L’attivazione del progetto è condizionata dalla disponibilità di risorse umane e finanziarie.

    Potenziamento della lingua inglese

    Destinatari: studenti classi V

    Il corso è destinato alle classi V che aderiscono su base volontaria. L’obiettivo è quello di potenziare le abilità comunicative nel parlato.

    da sostituirsi a tutto o a parte dell’esame di lingua inglese.

AMPLIAMENTO DELL’OFFERTA FORMATIVA

Il C.d.D. ha approvato i seguenti progetti che costituiscono l’ampliamento dell’Offerta Formativa per il corrente anno scolastico. Tali progetti saranno attivati in base alla disponibilità del Fondo di Istituto e rispettando le priorità indicate dal C.d.D.

Scuola e volontariato

Destinatari: studenti delle classi III-IV V, docenti, personale scolastico

Il volontariato costituisce un’esperienza formativa qualificante sia per la crescita e lo sviluppo delle competenze sociali e relazionali della persona, anche nella prospettiva della cittadinanza attiva, sia per una più efficace preparazione al mondo del lavoro.

Il nostro Istituto dall’anno scolastico 2012/13 è stato indicato dall’Ufficio scolastico territoriale di Milano come SCUOLA POLO per il volontariato per il triennio 2012-2015 in riferimento al distretto 66. L’anno scorso è stata rinnovata questa funzione (per il triennio 2015-2018), che inserisce la nostra scuola nella rete delle scuole per il volontariato dei giovani coordinate dal Ciessevi (Centro servizi per il volontariato nella Provincia di Milano, ora area metropolitana). Il presente progetto intende riproporre per il corrente anno scolastico le iniziative già avviate nel passato:

  • annuale open day del volontariato rivolto alle classi terze;
  • apertura quindicinale dello sportello interno del volontariato presso la biblioteca, entrambi promossi in collaborazione con enti ed associazioni del bollatese;
  • ampliamento dei contatti con altri istituiti scolastici del territorio
  • proseguimento della collaborazione, sancita da una convenzione, con gli istituti comprensivi di Bollate per l’attività di doposcuola, anche all’interno del progetto Keep Calm del comune di Bollate.
  • aggiornamento periodico dello spazio aperto sul sito del nostro istituto alla voce “volontariato”.
  • attenzione ad altre iniziative del territorio nell’ambito del volontariato, del servizio civile e della cittadinanza attiva.

L’adesione al progetto contribuisce ad incrementare il credito formativo.

Teatro

Destinatari: tutti gli studenti

Il progetto coinvolge gli studenti degli Istituti Erasmo da Rotterdam e Primo Levi. L’attività teatrale è una delle più storiche della scuola e in passato ha visto con successo la partecipazione dei nostri studenti a numerose manifestazioni e rassegne. L’obiettivo del progetto è aiutare i minori a riconoscere, a controllare le proprie emozioni e a esprimerle in una forma artistica personale e libera attraverso la realizzazione di uno spettacolo. Tale esperienza permetterà agli allievi di gestire “l’incontro con l’altro” utilizzando liberamente i propri strumenti e le proprie modalità di relazione. Il percorso teatrale è condotto da un educatore ed esperto teatrale esterno.

Scuola a domicilio

Destinatari: studenti in condizioni fisiche ostative alla frequenza scolastica.

Il progetto si propone l’attivazione dei dispositivi necessari a garantire il diritto all’educazione e all’istruzione di quegli studenti la cui frequenza scolastica è fisicamente ostacolata da gravi patologie o da lunga degenza.

Viaggi d’istruzione

Destinatari: Consigli di classe del triennio (studenti, docenti, genitori) ede eventualmente delle seconde.

Il progetto intende dare ordine e sistematicità all’organizzazione dei viaggi di Istruzione, facendo da tramite, nelle procedure organizzative ed amministrative, tra i docenti e il personale ATA. Consiste nella raccolta delle proposte per viaggi d’istruzione formulate dai Consigli di Materia ed Indirizzo, nella selezione delle mete che si attengono ai requisiti previsti dal regolamento d’istituto in materia, nel coordinamento tra le richieste deliberate dai diversi consigli di classe, mediante apposita modulistica, nella verifica della soddisfazione del servizio.

Keep calm and fly

Destinatari: Alunni delle classi I

Il progetto, promosso dall’Ospedale Sacco e finanziato dalla Regione Lombardia, promuove la prevenzione del disagio e della conflittualità in contesti scolastici.

Arte e matematica e natura: un dialogo fecondo

Destinatari: Alunni delle classi 3E, 4D e 5D del Liceo artistico e alunni delle classi 5A, 5B, 5C che aderiscono su base volontaria (minimo 15 alunni, massimo 30 alunni)

Il progetto, affrontando tre argomenti – i poliedri, la sezione aurea, i frattali – oggetto di studio da parte di matematici ma allo stesso tempo anche di artisti, vuole dimostrare come da sempre la ricerca matematica sia stata guidata anche da un senso estetico e come, viceversa, la ricerca artistica si sia ampiamente nutrita dei procedimenti razionali della matematica. Si evidenzierà poi come le consonanze tra linguaggio matematico e linguaggio artistico non siano casuali: poliedri, sezione aurea, frattali si ritrovano ovunque in natura ed è proprio nel rapporto con la natura che si sono costituiti i linguaggi della matematica e dell’arte. In altre parole, se ci sono tanti punti di contatto tra il linguaggio matematico e il linguaggio artistico, se la relazione che li lega è così profonda, è perché essi sono due declinazioni diverse di uno stesso linguaggio: il linguaggio universale della natura.

Attraverso questo percorso gli allievi potranno comprendere che gli steccati tra discipline, inesistenti nella cultura antica, anche nella nostra epoca possono essere abbattuti; ciò consentirà loro di superare gli atteggiamenti di pregiudizio diffusi a riguardo delle discipline coinvolte: dalla diffidenza verso la matematica in quanto materia ostica e “fredda”, alla visione ingenuamente romantica dell’arte come libera creazione individuale senza regole.

Ecospot

Destinatari: Tutte le classi.

Il progetto prevede interventi di educazione ambientale in ambito di attività di potenziamento di scienze naturali, attraverso dibattiti, attività multimediali, ricerche, seminari, lezioni interattive, lezioni strutturate ecc. Si tratta di lezioni indipendenti, non frontali, svolte durante ore di sostituzione dei colleghi assenti.

Potelab

Destinatari: Tutte le classi seconde ed eventualmente classi terze e quarte del liceo artistico

Il progetto propone interventi di ampliamento dell’offerta formativa e delle competenze di laboratorio per le materie chimica, biologia ed, eventualmente, geografia. Da svolgere in codocenza, nell’ambito di attività di potenziamento di scienze naturali.

Biglietti Stadio Meazza (San Siro) stagione calcistica 2018/2019

Destinatari: studenti classi I e II

Il comune di Milano ( Assessorato Sport, Benessere e Qualità della vita), in collaborazione con l’Ufficio Scolastico per la Lombardi, mette a disposizione delle scuole un certo numero di biglietto per assistere alle partite di Campionato e di coppe che si svolgeranno allo stadio Meazza di Milano.

Progetti per Liceo delle Scienze Umane

Dialogo nel buio

Destinatari:classi I

L’Istituto dei Ciechi di Milano promuove attività laboratoriali capaci di risvegliare e potenziare i canali extravisivi per una conoscenza più armonica di se stessi e della realtà e di favorire un approccio con “l’altro” meno condizionato da pregiudizi. Da alcuni anni le classi del Liceo delle Scienze Umane ripetono questa esperienza che vede gli studenti coinvolti in laboratori didattici (linguistico – espressivo e informatico).

Progetto affettività e disturbi psicologici

Destinatari: classi terze Liceo delle Scienze umane

Il progetto vuole approfondire, attraverso la didattica laboratoriale, due macro temi quelli dell’affettività e dei disturbi psicologici. Il primo comprende argomenti quali emozioni, amicizia e dinamiche di gruppo, orientamento sessuale, sessualità e prevenzione; il secondo normalità e patologia, trattamento della salute mentale.

Progetto multiculturalità

Destinatari: classi II

Il progetto vuole approfondire il tema della multiculturalità a partire dall’esperienza personale degli studenti, attraverso una riflessione sul concetto di “estraneità”, per imparare a riconoscere e riconsiderare le proprie credenze, gli stereotipi e i pregiudizi.

Progetto orientamento post diploma

Destinatari: classe 5B

Il progetto intende condurre gli studenti verso una riflessione sul percorso di studi compiuto, recuperando la dimensione del sé passato, per immaginarsi proiettati nel futuro e condividere aspettative, aspirazioni e desideri, per capire attraverso quali esperienze e passaggi, anche pratici, cominciare a realizzare il proprio progetto di vita.

Progetti per Liceo Artistico

Corso di Illustrazione

Destinatari: Classi I, II, V

Il progetto prevede un corso intensivo di illustrazione della durata di 3/4 giorni presso la scuola internazionale di illustrazione Stepan Zavrel di Sarmede (TV) L’iniziativa ha grande valenza formativa e professionale: gli studenti potranno sviluppare e approfondire tecniche e modalità di elaborazione dell’illustrazione grafico illustrativa e tecniche calcografiche.

Come creare un libro animato. Ricerca, sviluppo di un pop-up book

Destinatari: Classe 2D

Il progetto, attraverso l’ideazione, la progettazione e la realizzazione di un libro animato, persegue l’obiettivo di riavvicinare gli studenti al mondo della lettura e della letteratura attraverso la tecnologia e l’esperienza laboratoriale e di consentire a essi di mettere di acquisire di praticare le competenze specifiche dell’indirizzo.

Stop Motion, l’uso delle app

Destinatari: Classi 3E

Stop motion è una particolare tecnica di animazione che si effettua attraverso scatti fotografici che una volta montati diventano video. Il processo di creazione in stop motion verrà implementato e completato mediante l’utilizzo delle app fruibili gratuitamente tramite sia smartphone sia tablet. Gli studenti saranno orientati verso un uso responsabile, corretto, funzionale e produttivo di un dispositivo tecnologico in classe.

Progetti per I.T.I Informatica e Telecomunicazioni Laboratorio permanente di robotica didattica

Destinatari: Classi III-IV V dell’I.T.I Informatica e Telecomunicazioni

L’iniziativa è ormai al suo undicesimo anno di vita e oggi fa parte di una rete internazionale.

Il laboratorio ha raccolto numerosi riconoscimenti e ha avuto una vasta risonanza presso riviste specializzate e manifestazioni di settore. La Fondazione Clerici ha proposto di ampliarne la portata in collaborazione con il Politecnico di Milano.

Il Laboratorio costituisce, proprio in virtù delle numerose attività previste e delle varie occasioni di aggiornamento tecnologico, un’importante palestra di apprendimento per gli studenti e un forte stimolo ad assumere una più robusta attitudine progettuale e innovativa. Gli studenti, infatti, saranno coinvolti in tutte le fasi di progettazione e di realizzazione di robot, che saranno presentati alla manifestazione nazionale della Robocup Junior 2019. Gli studenti di V potranno inoltre preparare progetti da presentare all’Esame di Maturità.

Saranno costituiti tre gruppi di lavoro in base alle classi di provenienza degli studenti:

  • gli studenti di III lavoreranno su robot basati sulla piattaforma didattica Lego;
  • gli studenti di IV lavoreranno con una nuova piattaforma semi-custom basate su Arduino (MakeBlock);
  • gli studenti di V utilizzeranno una piattaforma semi-custom: Nessie 2013/2014.

In parallelo gli studenti verranno impegnati anche in progetti sulla Visione Artificiale, Domotica e IoT

Ogni gruppo verrà impegnato per 2 ore settimanali extra-curriculari (per 20 settimane) di lavoro. Si prevedono, inoltre, la preparazione e l’esecuzione di microstage in orario scolastico rivolti a studenti delle scuole medie interessati all’indirizzo o da orientare verso l’indirizzo.

Agli studenti che avranno raggiunto il 70% delle presenze verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

Cisco Network Academy

Destinatari: Classi III-IV V dell’I.T.I.S Informatica e Telecomunicazioni

L’I.T.C.S. Erasmo da Rotterdam, con approvazione del collegio docenti, ha aderito al programma “Network Academy” lanciato nel 1998 dalla società Cisco Systems, leader mondiale nella realizzazione di sistemi, infrastrutture di rete e apparati di ricetrasmissione dei dati tra computer. Il progetto, partito dalla duplice esigenza di qualificare maggiormente la professionalità del titolo di studio conseguito e di introdurre nell’Istituto un sistema didattico innovativo sia nelle metodologie impiegate che nel meccanismo di certificazione delle competenze acquisite, si rivolge agli studenti del quarto e quinto anno dell’Indirizzo Informatica e Telecomunicazioni.

Il corso consente agli studenti partecipanti sia di specializzare ed approfondire le conoscenze e le abilità nell’ambito delle reti di telecomunicazione e di Internet, sia di conseguire la certificazione CCNA (Cisco Certified Network Associate), titolo spendibile direttamente sul mercato del lavoro, nazionale ed estero, in quanto riconosciuto ed apprezzato nel sistema produttivo, per la qualifica delle competenze nella ricerca di personale esperto.

La certificazione CCNA garantisce la formazione di giovani con competenze mirate a colmare il gap occupazionale nell’ambito dell’ICT (Information and Communication Technologies), producendo un profilo così caratterizzato: “La figura professionale formata attraverso il programma Networking Academy è quella dell’esperto di Networking, vale a dire di uno specialista delle reti di calcolatori in grado di installare, configurare e mantenere reti con un centinaio di nodi, distribuite sia in ambito locale (Local Area Network – LAN) sia su collegamenti geografici (Wide Area Network- WAN). Per poter operare correttamente, l’esperto deve cono-scere approfonditamente i protocolli di telecomunicazioni principali (TCP/IP, IPX, … ), saper configurare di-spostivi di rete quali router e switch, saper progettare e realizzare un cablaggio strutturato per un edificio, esse-re in grado di diagnosticare, isolare e risolvere (Troubleshooting) avarie della rete, analizzare ed incrementare le prestazioni della rete (Network Management) e dei suoi sistemi di sicurezza (Security)”.

Opportunità offerte gli studenti

Qualifica professionale del proprio titolo di studio in un ambito di lavoro fortemente innovativo ed altamen-te ricettivo sul piano della domanda di lavoro.

Abbinare al titolo scolastico una certificazione professionale riconosciuta da tutte le aziende del settore con valenza internazionale. Ad oggi, sono attive circa 10.200 accademie, sparse in 148 Nazioni, in cui sono iscritti più di 290.000 studenti.

Essere inseriti, non appena ottenuta la certificazione, in un data base globale a cui possono rivolgersi tutte le aziende che cercano persone con competenze di Networking.

“Apprendere divertendosi” svolgendo un’attività sperimentale di realizzazione effettiva di reti in laboratorio e gestendosi in modo personalizzato il proprio curriculum di apprendimento

Progetti del Comitato Genitori

Ogni anno il Comitato Genitori propone e organizza attività e progetti indicati sul proprio sito www.erasmocg.it